L'ARCHITETTO MARIO GALVAGNI

L’architetto Mario Galvagni nasce a Milano nel 1928. Dopo gli studi alla Scuola del Libro dell'Umanitaria di Milano nel 1942, si è diplomato al Liceo Artistico di Brera e successivamente in Pittura all'Accademia di Brera. Laureatosi in Architettura al Politecnico di Milano nel 1953,e nel 1981 diviene socio ricercatore della Società Italiana di Fisica.. A soli 26 anni, inizia a costruire un insieme di architetture sperimentali nella Liguria di ponente dove nasce il rapporto, che lo caratterizza, tra architettura-sito-paesaggio.

In seguito alla vincita del concorso indetto nel 1953-1954 da Pierino Tizzoni, Galvagni ha avuto l’incarico di progettare la “Località per le vacanze” di Torre del Mare-Bergeggi. Nasce così la teoria dell’ ”Ecologia della forma”, ossia “una libera invenzione del pensiero dell’uomo, è una concezione interattiva, una disciplina, sedimentata nella storia, che le comunità hanno sempre applicato a livello anche inconscio[…] una sorta di codice genetico di tutte le risorse utilizzate in modo interattivo dall’uomo per costruire il proprio ambiente di vita”.

Nonostante questa attenzione verso il paesaggio, con un linguaggio architettonico appropriato, mai ostentato ed eccessivo, la sua vita professionale non è stata accompagnata da una fortuna storiografica. Soltanto nel 2012 il lavoro svolto dall’architetto Marco Ciarlo, con il fotografo Fulvio Rosso, insieme al Comune di Bergeggi, ha consentito di istituire il primo parco architettonico italiano dedicato alle opere di un architetto vivente, un patrimonio ancora da studiare e approfondire nelle sue diverse stratificazioni.

 

pRINCIPALI OPERE

•              1954 Casa Silva a Caldonazzo

•              1954 Casa Trasparente alla X Triennale di Milano

•              1955 Gli Uffici del complesso residenziale turistico di Torre del Mare a Bergeggi

•              1956 Casa Zani nel complesso di Torre del Mare a Bergeggi

•              1956 Casa Giancarlo Buffa nel complesso di Torre del Mare a Bergeggi

•              1956 Casa Beretta nel complesso di Torre del Mare a Bergeggi

•              1958 Casa Acerboni nel complesso di Torre del Mare a Bergeggi

•              1958 Casa Sida-Callegaro nel complesso di Torre del Mare a Bergeggi

•              1960 Casa Reale nel complesso di Torre del Mare a Bergeggi

•              1960-64-89 Casa Terenzio Belloli a Inveruno

•              1966-67 la Piscina del Complesso Giomein a Cervinia

•              1968-74 Casa Beretta in Val d'Ayas a Brusson (in seguito Casa Menino, poi suddivisa in miniresidenze)

•              1968-75 Casa-Studio Galvagni (abitazione dell’autore) a Carbuta, Calice Ligure

•              1970-73 Casa Orazio Bertolotto e Giuseppe Dondo a Bergeggi

•              1984-87 Casa Cattaneo-Parisi a Inveruno

•              1998 Sedia "linea e punto & spazio e punto", prodotta da Citterio

APPROFONDIMENTI

Testi di Mario Galvagni

 

Parco architettonico di Torre del Mare:

https://www.turismobergeggi.it/il-parco-architettonico-di-torre-del-mare/

https://www.comune.bergeggi.gov.it/in-evidenza/presentazione-guida-al-parco-architettonico-di-torre-del-mare-opere-di-mario-galvagni-19541960/

Articoli riviste di architettura

https://www.abitare.it/it/architettura/2020/06/30/mario-galvagni-architetto-pittore-fisico/

https://www.archphoto.it/archives/1022

https://www.artribune.com/progettazione/architettura/2020/03/mario-galvagni-storia-italia/

https://www.domusweb.it/it/dall-archivio/2020/04/09/oltre-la-retorica-del-genio-incompreso-appunti-per-la-riscoperta-dellarchitettura-di-mario-galvagni-.html

https://ilgiornaledellarchitettura.com/2020/04/15/mario-galvagni-1928-2020/

 

Video:

La casa di Mario : https://images.app.goo.gl/mSvVnJq8UddDeKcx9

Estratti relativi alla Casa dell’Ancora: